EnglishItalianFrenchGermanSpanish

Come scegliere l’abito di nozze per la sposa e lo sposo

Matrimonio civile, religioso, estivo, invernale, mattutino, serale…e tu, di che matrimonio sei? 
Ma soprattutto, di che abito?

Quando una donna sogna di sposarsi, la prima immagine a cui pensa è il suo abito da sposa.
Che deve essere stupendo, lasciare senza fiato, adatto al tipo di matrimonio prescelto, deve far sentire a proprio agio la sposa. In altre parole, deve essere perfetto. Perfetto per lei.

Il primo passo che si compie, solitamente, è sfogliare i cataloghi delle marche più apprezzate e farsi un’idea degli stili, dal più moderno al più classico. Questa in effetti è una buona base di partenza e oggi puoi essere aiutata anche da Social come Pinterest e Instagram, che tramite le ricerche e gli hashtag giusti sono una miniera di idee.

Per dare forma a quest’idea bisognerebbe partire da una domanda: che tipo di persona sei tuCosa vuoi trasmettere quel giorno? Un giorno che durerà una vita intera e le cui foto testimonieranno sempre le emozioni provate.

La cosa più importante è, infatti, rimanere fedeli a sé stesse. Difficile sbagliare se opti per un abito che ti rappresenti, che metta in risalto l’essenzialità di quella gioia che stai provando.
La seconda cosa è anche dare una sbirciatina al galateo, perché è bene ricordare che stiamo parlando di un matrimonio, un evento unico e irripetibile.

Come scegliere l’abito da sposa

Pensa innanzitutto al tuo fisico. Quali sono i tuoi punti di forza e quali invece i punti che preferiresti fossero meno in evidenza? Il seno, i fianchi, un’eventuale pancetta, a volte anche l’altezza: sono tutti elementi da prendere in considerazione.
Se è vero che gli abiti con la classica gonna ampia, di qualsiasi tessuto essa sia, donano a tutte le tipologie di fisico, altri modelli richiedono una forma più adatta.

Immaginiamo, per esempio, un décolleté abbastanza prosperoso associato ad una scollatura generosa, sempre però evitando di esagerare per non rischiare sguardi inopportuni.
Un abito a sirena, poi, donerà particolarmente ad un fisico a clessidra, perché permette di mettere in risalto le curve.
Un abito impero sarà l’ideale per coprire una pancetta un po’ più accentuata.
Gli abiti sotto al ginocchio possono aiutare ad allungare le spose meno alte.
Un occhio di riguardo alla trasparenza del tessuto del vestito; è bene ricordare che potrebbe creare un effetto inadatto in controluce, soprattutto in una giornata di sole.

Una volta scelto il modello, stai attenta a tutti i dettagli che potrebbero infastidirti quel giorno. Il bustino che tende a scendere, la spallina che cade dalla spalla, il corpino che ti stringe troppo.

Durante la prima prova valuta la tipologia di abito anche in base alla sua comodità e successivamente durante le prove seguenti prenditi il tempo necessario per indossarlo, camminare, fare dei movimenti, sederti. Dovrai tenerlo per molte ore e ti meriti di godere appieno delle emozioni delle tue nozze, senza avere disagi dati dall’abito, che, seppur piccoli, sono evitabili.

Fatti consigliare da un professionista, ma al tempo stesso cerca di restare da sola con quello che potrebbe essere il tuo vestito da sposa per sentire se sei veramente a tuo agio. Lo stesso suggerimento è valido anche per le scarpe, indossale ogni tanto per abituare i tuoi piedi.

Insieme all’abito ci sono poi altri dettagli che rendono la sposa quell’immagine radiosa e perfetta che tutti amiamo.

Il velo. E’ il tocco di classe pressoché irrinunciabile. Le sue origini risalgono all’antichità e ha assunto un ruolo diverso in ogni epoca. All’inizio per nascondere il volto della sposa, specie nei matrimoni combinati, poi, in epoca romana, assumeva i colori del fuoco, quindi rosso o giallo e fungeva da augurio per gli sposi, in particolare per proteggere la sposa dalle malignità. Via via nel tempo si è iniziato a decorare il velo e abbellirlo e diventare
anch’esso oggetto delle mode del momento.
Ad oggi, valuta insieme con il professionista e in base ai tuoi gusti, la lunghezza di velo adatta al tuo abito, il tessuto e gli elementi decorativi.

I guanti hanno la funzione di rendere estremamente elegante l’outfit, ma attenzione, vanno tolti prima dell’inizio della cerimonia, con esattezza nel momento in cui ti avvicini allo sposo.

Il luogo del ricevimento di nozze

L’abito di nozze va scelto anche in base al luogo in cui ti sposerai. Se sarà svolto in una location molto elegante, il tuo stile dovrà essere adeguato, quindi sì a pizzi e dettagli gioiello, se festeggerai in un posto più informale, così dovrà essere anche l’abito, più semplice.

Altra diversità ci sarà se celebrerai un matrimonio civile, nulla vieta di scegliere un classico abito da sposa, ma hai il via libera anche a stili più originali, come ad esempio i completi pantalone, meglio ancora se una moderna jumpsuit, oppure i tubini. Concessi maggiormente anche i colori, che danno una nota di brio alla celebrazione.

Soffermandoci ai matrimoni civili, in alternativa è sempre più frequente che vengano scelti luoghi alternativi, il più gettonato, ça va sans dire, è in riva al mare. Abiti di media lunghezza oppure corti, o ancora lunghi, ma con la scollatura sulla schiena, elementi decorativi che ricordano l’originalità dell’evento ed infine evitare lunghi strascichi: questi i consigli per un ricevimento diverso da quelli tradizionali.

Come scegliere l’abito da sposo

Tanti dei suggerimenti dati sulla scelta dell’abito della sposa sono validi anche per quello dello sposo.
E’ infatti importante valutare il fisico dello sposo, in modo da sentirsi a proprio agio per tutto il giorno.
Lo sposo, anche se non è a conoscenza dell’abito che indosserà la sua futura moglie, dovrà carpirne qualche informazione, perché è bene che il suo stile sia perfettamente in linea con quello della sposa, formale o informale, elegantissimo o tradizionale, colorato o classico.

La scelta tradizionalmente ricade in un completo a tre pezzi, anche se l’uso del gilet è facoltativo.
Il colore è spesso blu, nero o grigio scuro.
Lo smoking non è ufficialmente riconosciuto come abito da sposo.
I pantaloni del completo dovranno essere senza risvolto e stretti sui fianchi. La giacca un monopetto privo di spacchi e con le taschine a bustina.

L’opzione più elegante è il tight classico, che non va scelto per cerimonie dopo le 18. E’ giusto sapere che anche il padre dello sposo e i testimoni dovrebbero indossare un tight.
Il mezzo tight, per ricevimenti eleganti, ma mantenendo toni più tranquilli, ha la giacca senza code e non richiede guanti e cilindro.

La camicia deve essere bianca. Se piace in alcuni casi è concesso il ton sur ton, ma con il bianco classico non si sbaglia mai. Attenzione a tenere il colletto senza chiudere i bottoncini delle punte. I polsini vanno doppi e con doppia asola.
I gemelli sono l’unico gioiello concesso al futuro marito.
Per la cravatta, è apprezzato uno stile tradizionale e che sia in accordo con il colore del completo stesso.
Il papillon sarebbe da evitare in quanto più adatto allo smoking.
Il fazzolettino all’interno del taschino non deve essere dello stesso colore della cravatta. Non sono ammesse informalità e fantasie particolari.
Per il fiore all’occhiello è ovviamente indispensabile accordarsi con il bouquet della sposa.
Per le scarpe, stringate in pelle nera o vernice per cerimonie particolarmente eleganti. Francesine invece concesse per uno stile più easy. Sono ammesse in colore blu con abito blu o colore chiaro con abito chiaro. I calzini saranno nero, blu o grigio scuro.

Per le nozze sono previste regole e accorgimenti utili se vuoi regalare al “vostro giorno” un’allure speciale, ma è giusto anche mettere il tuo tocco personale affiché sia davvero il giorno che hai sempre sognato.

E tu come la pensi? Lascia un tuo commento qui sotto per farmi sapere la tua!

Un abbraccio!

This website stores some user agent data. These data are used to provide a more personalized experience and to track your whereabouts around our website in compliance with the European General Data Protection Regulation. If you decide to opt-out of any future tracking, a cookie will be set up in your browser to remember this choice for one year. I Agree, Deny
638