EnglishItalianFrenchGermanSpanish

Quando si progetta un matrimonio, si parte da una cosa fondamentale:
chi paga le spese?

Sono infatti tanti i costi da sostenere, sia per il giorno stesso, che per la futura nuova vita di coppia.
Fin dai tempi dei romani, il matrimonio era l’occasione principale per sfoggiare le ricchezze delle famiglie, addirittura arrivando ad indebitarsi.
Anche oggi, però, è comunque un evento particolare, in cui i genitori degli sposi vogliono che quel giorno risulti perfetto, tanto quanto i futuri marito e moglie.

C’è da dire che in tempi odierni le cose sono ben diverse dal passato e che ogni situazione familiare va valutata da caso a caso.
E’ senz’altro giusto organizzare tutto con raffinatezza, senza esagerazioni e tenendo conto delle possibilità economiche di ogni componente del nucleo familiare.
Spesso è deciso di comune accordo di affrontare a metà tutte le spese.

Se preferisci però avere un riferimento di ciò che potrebbe pagare una famiglia o l’altra, la cosa giusta da fare è verificare cosa prevede il galateo.
E’ bene ricordare che non si trova nessuna imposizione dal galateo di riaffrontare tutte le spese, se si tratta di seconde nozze.
Nelle unioni civili (o same sex all’estero) quasi sempre è la coppia a pensare a tutto, in quanto in molti casi le famiglie non concordano con il tipo di scelta fatta.

 

La famiglia della sposa dovrà farsi carico delle seguenti spese:

  • L’abito della sposa e anche quello di damigelle e paggetti
  • Le spese per il ricevimento, quindi la location, la decorazione dei tavoli, l’eventuale angolo bomboniere e confetti
  • Il servizio fotografico
  • l’intrattenimento musicale
  • Le bomboniere stesse
  • La realizzazione e spedizione degli inviti e delle partecipazioni di nozze
  • L’offerta per la Chiesa e l’addobbo floreale di cui sarà dotata
  • I mezzi di trasporto per la sposa e il suo seguito.

 

Per quanto riguarda la parte pratica della convivenza, invece, alla famiglia della sposa spetta il corredo nuziale, composto da biancheria, lenzuola, asciugamani e l’acquisto del mobilio della camera da letto, ad eccezione del materasso matrimoniale.

Lo sposo con la sua famiglia dovrà sostenere le seguenti spese:

  • L’abito di nozze per lo sposo con tutti gli accessori
  • Le fedi nuziali, anche se sempre più spesso capita che vengano regalate dai testimoni di nozze, dopo essere state scelte dagli sposi
  • Il bouquet della sposa, che farà recapitare a casa 
  • I Fiori da portare all’occhiello, anche per i suoi testimoni
  • I mezzi di trasporto per lo sposo e il suo seguito
  • Il viaggio di nozze. Negli ultimi anni è sempre più in uso mettere questa voce come regalo di nozze tra gli invitati, proponendo la possibilità di contribuire ad una quota a piacere presso l’agenzia viaggi prescelta

 

La famiglia dello sposo dovrebbe tradizionalmente provvedere all’acquisto della casa coniugale, il suo arredamento, tranne la camera da letto. Dovrà però acquistare il materasso matrimoniale.

E tu come la pensi? Lascia un tuo commento qui sotto per farmi sapere la tua!

Un abbraccio!